Archive for the ‘Riflessioni’ Category


Cos’è l’Open Source? Perchè conviene utilizzarlo? [parte 2]

Tux and gnu love story

Creative Commons License photo credit: Francois Schnell

Articolo scritto da : Giacomo Fazio aka l3golas

< Articolo Precedente

GNU/Linux sta riuscendo nell’impresa di essere una valida alternativa a Windows, in quanto:

  • E’ innanzitutto gratuito (questa è una cosa che tranquillizza chiunque)
  • Ha tutti I benefici del software open-source di cui abbiamo già parlato nell’articolo precedente.
  • Partendo dall’ambiente accademico e dai computer più potenti, ha raggiunto i computer di casa, diventando via via più semplice ed usabile e conservando nello stesso tempo le caratteristiche di stabilità, potenza e versatilità che caratterizzano il mondo Unix
  • In semplicità, usabilità e “eye-candy” ha ormai superato Windows in molti aspetti, nonostante ci sia ancora molto da fare;
    (altro…)

Related Posts:


Cos’è l’Open Source? Perchè conviene utilizzarlo?

Tux and gnu love story


Creative Commons License photo credit: Francois Schnell

Articolo scritto da : Giacomo Fazio aka l3golas

Mai l’argomento ”software open source” è stato alla ribalta come in questi ultimi tempi. Sembra che con il suo sviluppo forse lento, ma sicuramente inarrestabile, stia rivoluzionando il business, trasformando le amministrazioni e diffondendo l’istruzione in tutto il mondo… Ma cos’è l’open source e perchè si sta diffondendo così tanto?

Da Wikipedia:

”Il software open source è un software il cui codice sorgente è disponibile tramite una licenza che permette agli utenti di usarlo, modificarlo,migliorarlo e di redistribuirlo in una forma modificata o non modificata. E’ spesso sviluppato in modo collaborativo.”

I vantaggi dell’open source

  1. I vantaggi che derivano dall’uso del software open source, al di là delle implicazioni sociali e filosofiche, sono innumerevoli:
  2. Possibilità per chiunque di modificare e personalizzare liberamente il software;
  3. Il codice sorgente è sottoposto ad una revisione da parte di moltissime persone, sotto il controllo di uno o più maintainer continuo feedback da parte degli utenti;
  4. Le nuove release si susseguono velocemente;
  5. Scoperta di bug e malfunzionamenti più rapida e semplice: più persone provano il software in più scenari d’uso;
  6. I bug scoperti vengono spesso mostrati in appositi indici disponibili a chiunque;
  7. Il software open source supporta molto meglio del software proprietario l’hardware datato;
  8. Non esistono specifiche proprietarie e segreti di alcun tipo;
  9. Il codice sorgente è trasparente: possibilità di inserire malware o spyware pressochè nulla chiunque può essere d’aiuto: programmazione, beta testing, traduzione, libere offerte;

Un po’ di storia

La nascita del software open source risale agli albori dell’informatica, anzi è stato il modello nato per primo. Con l’avvento dei sistemi operativi, fu possibile utilizzare lo stesso programma anche su hardware diversi, purchè con lo stesso sistema operativo. Molta gente avrebbe potuto utilizzare i software creati: enormi prospettive di guadagno. Il software proprietario era nato! (altro…)

Related Posts:


Firefox? NO Grazie. Preferisco Epiphany

Epiphany è un browser WEB basato sul motore Gecko 1.9. E’ facile da usare, semplice ed ha quello che serve…niente di più. Esso supporta le estensioni come seahorse, del.icio.us, greasemonkey Ad Block, ecc…
Io preferisco Epiphany a Firefox perché si integra perfettamente con il desktop (è necessario installare speciali temi in Firefox per intergrarlo perfettamente), veloce, leggero e non soffre di fastidiosi blocchi o rallentamenti specialmente nelle pagine con contenuti flash (sarà un mio caso personale), migliore gestione dei bookmarks con le tags e le cartelle.
Con questo non voglio fare una guerra a Firefox perchè riconosco ovviamente i suoi pregi:

  • Firefox è maggiormente personalizzabile.
  • Firefox ha un sacco di plugin utili che Epiphany non ha: Firebug, Webdeveloper, bugmenot, SearchStatus, Google Toolbar, ..
  • Firefox è multipiattaforma (Linux, Win, Mac).

Ma onestamente, secondo me, Epiphany non ha niente di “peggio” rispetto a Firefox… a meno che non serva qualche estensione particolare che non è presente già in epiphany.

Vi consiglio di provarlo (Ubuntu):
sudo apt-get install epiphany-broswer epiphany-extensions epiphany-extension-gwget

Related Posts:



Perchè passare da Windows a Linux

Quando comprate un pc, nella stragrande maggioranza dei casi, siete anche obbligati a comprare una qualche versione di Microsoft Windows. Ma questi sistemi operativi sono “proprietari” che significa che vi vengono soltanto concessi in licenza: non potete copiarli, modificarli o darli ad altri. Esiste però un’alternativa, libera e addirittura gratuita: il sistema operativo Gnu/Linux.
Questi due video, veramente ben fatti, non solo parlano dei vantaggi pratici legati a questa scelta, ma affrontano le ragioni etiche e sociali che rendono necessarie la promozione e la diffusione del software libero.

Prima Parte:

Seconda Parte:
(altro…)

Related Posts:


Il peggior prodotto informatico del 2007 è Windows VISTA secondo PC World

PC World ha rilasciato una classifica dei 15 peggiori prodotti informatici del 2007.
Il podio è occupato dal nuovo sistema operativo Microsoft : Windows Vista. Possibile che Microsoft in 5 anni sia riuscita a fare solo questo?. E’ questa la domanda che si pone PC World quando cerca di spiegare perchè abbia messo Windows Vista al primo posto della sua classifica.

Nonostante i requisiti hardware elevati windows VISTA è più LENTO di XP, il costo delle licenze è molto alto, è incompatibile con alcuni prodotti hardware/software che con XP funzionavano benissimo. Le uniche “novità” di Windows Vista sono oltre all’interfaccia AERO, il controllo genitori e una gestione migliore delle connessioni wireless.

Che noi lo vogliamo o no, Windows Vista dominerà il mercato. Non perchè sia un buon prodotto, non perchè la gente lo voglia, ma perchè lo si ritrova preinstallato su ogni nuovo pc.

Possibile che ancora non si possa scegliere all’acquisto il sistema operativo che si vuole utilizzare?

Related Posts:


“rm -rf /”… cosa può succedere?

Un simpatico utente ha provato in una macchina virtuale ad eseguire da root il comando “rm -fr /” che Cancella tutti i file su un file system montato e scrivibile dall’utente che lo esegue.

Ecco cosa succede:

Penso che la cosa più interessante che possiamo notare è che il sistema era ancora operativo, anche se minimamente, senza alcun file di sistema. Il terminale infatti ha continuato il suo funzionamento ininterrotto fino alle fine.

Related Posts:


Dove sta andando Linux?

Con il successo che Linux sta attualmente vivendo Linux.com pone la domanda, dove sta andando Linux? Con un elevato livello di successo e una maggiore partecipazione delle imprese (su entrambi i fronti : consumatore e fornitore), lo spirito di libertà e di idealismo restarà o sarà travolta dalla mentalità aziendale ? “Linux è circondato da ditte proprietarie. Alcuni di loro vedono Linux come un’opportunità di profitto, altri come una minaccia per i loro profitti. Entrambe le parti rappresentano una sfida per Linux per mantenere i propri ideali di libertà. La prima grande impresa di IT che si è interessata a Linux è stata IBM. Essa ha una lunga e reciproca e proficua collaborazione con Linux, Apache, e di altri progetti FOSS fornendo notevoli contributi.

Da parte mia credo che i pericoli ci siano ma non bisogna negare il contributo che possono dare le aziende a Linux! Le aziende possono sì aiutare lo sviluppo di Linux ovviamente non devono alterare i principi fondamentali di Linux. Lo spirito di libertà e di idealismo sarà davvero travolto dalla mentalità aziendale? Cosa ne pensate?

Articolo Completo in inglese a questo indirizzo.

Via Slashdot.org

Related Posts: